Links condivisione social
Sistema Museale di Ateneo

Festa di Primavera all'Orto Botanico dell'Università di Pavia

6 e 7 aprile 2024
Articolo aggiornato: 21 Marzo 2024
Orto botanico dell'Università di Pavia, facciata palazzo e parte del giardino

Sabato 6 e domenica 7 aprile 2024, dalle 10:00 alle 17:00, l’Orto Botanico di Pavia dedica un intero fine settimana alle famiglie e a tutti i suoi visitatori e amici: la Festa di Primavera

In programma visite guidate, laboratori per adulti e bambini e soprattutto uno speciale appuntamento con il “nuovo” Orto Botanico.

Sabato 6 alle 15:00 in Aula A si terrà la presentazione del progetto di ristrutturazione e valorizzazione finanziato dal PNRR del Ministero della Cultura, con ingresso gratuito e rivolta a tutta la cittadinanza, a poche settimane dall’apertura dei cantieri e dalla temporanea chiusura al pubblico, prevista per inizio estate.

Tra i principali obiettivi del progetto, oltre all’ampliamento delle collezioni e ai necessari interventi strutturali per rendere più efficienti, sostenibili e fruibili gli spazi e gli ambienti dell’Orto Botanico, vi è la valorizzazione del patrimonio architettonico, con il restauro delle celebri serre settecentesche dette “scopoliane” in onore del naturalista GiovannI Antonio Scopoli (1723-1788) che contribuì a fare del giardino botanico di Pavia uno dei grandi orti europei. Non meno importante sarà inoltre il potenziamento delle attività didattiche e divulgative.

«Sarà un orto moderno, attrattivo e aperto alla vita dell’Università e della città - spiega la direttrice Silvia Assini, docente di Botanica al Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia - più sostenibile e anche più ampio e ricco, all’altezza della sua grande storia».

L’Orto Botanico di Pavia, che afferisce al Sistema Museale di Ateneo, è il più antico orto botanico della Lombardia. Grazie al piano di rilancio, punta a superare nel 2025 quota 7.500 visitatori all’anno, registrata nel 2023, anno in cui si sono celebrati i 250 anni dalla sua fondazione. 

Tra le specie ospitate, il celebre Platano di Scopoli, albero monumentale piantato proprio del celebre naturalista, la calamaria o (Isoëtes malinverniana), specie acquatica endemica della Pianura Padana, quasi estinta e oggi reintrodotta grazie a importanti progetti scientifici, la pianta del deserto Welwitschia mirabilis (dotata di sole due foglie ad accrescimento illimitato), la varietà pavese della pianta del tè (Camellia sinensis ‘Ticinensis’) e oltre 200 bulbose primaverili.
 

Immagine
Orto Botanico UniPv, ingresso della serra scopoliana

Il ricco programma di iniziative per il fine settimana del 6 e 7 aprile si apre sabato alle 14:00 con le passeggiate alla scoperta delle collezioni della Biblioteca dell’Orto Botanico, con focus sulle bulbose a fioritura primaverile, e prosegue con il laboratorio per bambini Ci vuole un fiore, a cura della Rete degli Orti Botanici della Lombardia - opportunamente fissato in contemporanea con la presentazione Il nuovo Orto Botanico di Pavia - e con le visite guidate a cura degli Amici dell’Orto Botanico.

La domenica si apre con The Original History Walk® "Botanical Enlightenment" a cura di Il Mondo di TELS e prosegue con il BioBlitz dedicato agli insetti impollinatori, il laboratorio di disegno botanico e una speciale visita alle nuove collezioni in compagnia del curatore Nicola Ardenghi

Per tutto il fine settimana, infine, presso la Sala Consultazione dell’Orto Botanico è allestita la mostra Legni nostrani, pregiati, proibiti. La biodiversità attraverso il legno curata da Paola Nola, responsabile di LabDendro, Laboratorio di Dendrocronologia e Dendroecologia  
del Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia.

Le iniziative sono su prenotazione. 

Per il programma completo, visita il sito dell'Orto Botanico.

L’Ingresso è di soli 2 euro e dà diritto anche a visitare la mostra Insetti XXL, allestita al museo Kosmos, alla speciale tariffa di 1 euro fino al 13 aprile.

L’ingresso è comunque gratuito per l’appuntamento con Il nuovo Orto Botanico di Pavia.

Per prenotazioni: Biglietteria Kosmos tel 0382.986220 | mail prenotazione.musei@unipv.it

La Festa di Primavera è ideata e organizzata da Orto Botanico di Pavia e Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pavia, con il patrocinio di Provincia di Pavia e Comune di Pavia, in collaborazione con Amici dell’Orto Botanico, Rete degli Orti Botanici della Lombardia, Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia, LabDendro, Biblioteca Unificata della Scienza e della Tecnica. È finanziata dalla Unione europea (NextGenerationEU), tramite il Ministero della Cultura (PNRR).